Home / Cos’è e a cosa serve l’IoT – Internet of Things

Cos’è e a cosa serve l’IoT – Internet of Things

cos'è cosa serve iot

Ne avrai sentito parlare sicuramente, ma sai esattamente cos’è e a cosa serve l’IoT? In questo articolo cercheremo di chiarirti le idee, ma anche di spiegarti come avere le giuste competenze a riguardo può darti ottime possibilità nel mondo del lavoro.

Preparati a prendere appunti e a cogliere un’opportunità imperdibile!

Cosa significa IoT

IoT significa Internet of Things, ovvero Internet delle cose. Probabilmente però questa definizione può risultare un po’ generica, quindi entrando un po’ più nello specifico: l’IoT è la tecnologia relativa a tutti quegli oggetti intelligenti – o sistemi di oggetti – che possono connettersi alla rete così da

  • essere gestiti da remoto (ad esempio, con un’app);
  • condividere dati sul loro funzionamento in modo da massimizzare le prestazioni;
  • dialogare” tra loro per ottimizzare qualsiasi processo li veda coinvolti.

Come viene utilizzato

Potenzialmente, qualsiasi cosa che usi ogni giorno può essere connessa alla rete per compiere le azioni che ti abbiamo appena descritto. Ovviamente ancora non tutto ciò che ti circonda può essere definito “intelligente”, ma siamo sulla buona strada. Tante case, automobili, fabbriche e addirittura intere città sono già completamente smart, e sicuramente saranno sempre di più.

Alcuni esempi di oggetti e sistemi intelligenti

Ora che ti abbiamo spiegato cos’è e a cosa serve l’IoT, per essere ancora più chiari ti porteremo alcuni esempi concreti di applicazione di questa tecnologia. In questo modo potrai capire ancora meglio non solo l’utilità ma anche l’infinito potenziale dell’Internet delle Cose.

Smart Home

L’esempio più semplice perché è già il più diffuso sono le smart home. Le smart home infatti sono quelle case i cui impianti ed oggetti sono connessi alla rete per gestirli in automatico o da remoto, così da ridurne i consumi, migliorare il confort e la sicurezza di tutto il sistema.

Smart Metering

Tra le infrastrutture che beneficiano dell’Internet of Things ci sono anche le reti di distribuzione ed i contatori (Meters). Grazie alla connessione ad internet è possibile non solo misurare puntualmente i consumi (quindi avere una fatturazione più corretta), ma anche localizzare ed intervenire prontamente sui guasti, così da garantire un servizio nettamente migliore.

Smart cities

Una smart city è un insieme di smart homes? Non esattamente, o per lo meno, non per il momento. Quando parliamo di smart cities intendiamo quelle città che hanno messo in rete i propri servizi (dal trasporto pubblico, all’illuminazione, ai parcheggi) per migliorarne non solo la vivibilità, ma anche la sostenibilità.

IoT e produzione

Un’altra utilissima applicazione dell’Internet of Things è nella produzione. L’Industrial IoT è l’utilizzo di sistemi che permettono la connessione dei macchinari, degli operatori e dei prodotti per creare nuove e più efficienti dinamiche di produzione. E anche se sembrano mondi distanti, l’IoT può essere utilizzato anche in agricoltura. Ad esempio per monitorare il micro-clima ed intervenire in maniera efficace per la coltivazione, con una spiccata attenzione all’impatto ambientale.

Internet of Things e lavoro

Questi sono solo alcuni dei modi in cui l’Internet delle cose è utilizzato. Ma è facile intuire che ha un potenziale infinito. Stando all’ultima ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano sono 93 milioni le connessioni IoT in Italia. Un dato che – salvo nel 2020 per ovvi motivi – è sempre stato in crescita.

Per questo già oggi può essere utilissimo acquisire competenze a riguardo per avere poi uno sbocco lavorativo praticamente garantito.

Il percorso formativo gratuito per addetto agli impianti elettrici con competenze IoT

A tal proposito, se sei disoccupato o disoccupata ed hai studiato o lavorato nel settore dell’impiantistica fino al 30 settembre 2021 puoi candidarti per partecipare al percorso formativo completamente gratuito per addetto agli impianti elettrici con competenze IoT.

Se sarai tra i 12 selezionati avrai la possibilità di prendere parte a 350 ore di lezione e a 4 mesi di tirocinio retribuito: un’occasione utile e imperdibile per entrare o rientrare nel mondo del lavoro con molte chance in più!